Come Evolution Travel sta affrontando questo periodo!

E’ innegabile che il governo italiano per il turismo sia peggio del Covid stesso, questo è assodato!

Infatti l’Italia è l’unico Paese Europeo a impedire ai propri cittadini di uscire dalla UE ormai da Luglio. Questo soffoca di fatto il turismo organizzato, visto che tale lavoro si svolge soprattutto su destinazioni extra UE.

La cosa assurda è che permette agli italiani di circolare in Europa, dove ci sono Paesi con problemi Covid ben più seri rispetto a molti Paesi extra UE, come Maldive, Mar Rosso e molti altri, che sono praticamente covid free o quasi.

Nessuno capisce questa scelta politica, probabilmente neanche i politici stessi…!!

Anche l’incoming è bloccato; non ci sono turisti che portano soldi in Italia, a ristoranti, Hotel e a tutto l’indotto. Outgoing e Incoming bloccati, per quanto tempo ancora il settore riuscirà a resistere?

Molti Tour Operator di grosse dimensioni e la stessa ASTOI spingono per l’apertura di corridoi verso i Paesi Extra UE dove non ci sono particolari problemi Covid, visto anche che ora esistono i test rapidi negli aeroporti.

Vedremo che decideranno, nel frattempo Evolution Travel come sta affrontando questo periodo?

Concentrandosi sul prodotto italiano e riservando per il proprio Network la possibilità di avere il miglior prodotto al miglior prezzo.

Infatti, grazie al nuovo sistema di prenotazione online (CRS), sono collegati i flussi XML delle migliori banche letto mondiali e una in particolare specializzata sull’Italia, che riesce ad avere le stesse strutture di Booking.com, Expedia e alti Big, a prezzi miglio fino al 30%.

Qui sotto un tabella comparativa con un po’ di esempi,

Riuscendo ad avere il prodotto alle migliori condizioni, si riesce a garantire un’ottima marginalità per i propri Consulenti di Viaggio.

Evolution Travel sta anche facendo vendite extra UE per il 2021 con la garanzia di rimborso nel caso ci fossero ancora problemi e abbina anche una speciale Assicurazione per eventuali sorprese prima della partenza, per eventuali tamponi positivi dell’ultima ora.

In questo periodo si approfitta anche del molto tempo a disposizione per fare molta formazione e prepararsi al meglio per affrontare la ripartenza, che sarà di sicuro graduale, ma che di sicuro porterà il turismo a livelli mai visti prima in senso positivo, dal momento che i turisti vorranno recuperare il tempo perduto.

Non solo si vorrà recuperare il tempo perduto, ma questa vicenda ha fornito la consapevolezza che nulla è scontato e non avremo altre vite per scoprire il più possibile il nostro meraviglioso pianeta Terra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *