Davvero opprimente…

In questo momento sono in Jamaica e mi sono collegato per un attimo ai notiziari, cosa che faccio di rado anche a casa, perchè credo sia bene non farlo, al fine di favorire la propria salute mentale e non solo! E’ prorpio vero, se leggi per qualche minuto

tutto l’elenco di disgrazie ti opprimi velocemente, sembra ci sia la fine del mondo..borse con picchi negativi, fallimenti, stupri, furti, omicidi e altre “gradevoli notizie”… E pur di far notizia si usano anche paroloni molto coloriti per amplificare ancor di più un senso di terrore, amarezza e paura!

Vi posso dire cosa, invece, ho visto io fra gli aeroporti di Milano, Cuba e Jamaica, nonchè nelle relative località turistiche: HOTEL STRAPIENI di gente, fra cui moltissimi italiani!!

E allora dov’è sta benedetta crisi?
Certo, qualche problema ci sarà pure, ma quando mai non ce ne sono stati in passato?

Mi rendo sempre più conto, poi, che avere un’attività come quella che abbiamo noi online nel mondo del turismo  http://www.evolutiontravel.net/, rappresenta un notevole vantaggio; una nuova, vera e propria forma di creazione di ricchezza, grazie ad un collegamento internet, ad una consulenza e il tutto comodamente da casa o da qualche paradiso terrestre! Semplicemente FANTASTICO!!

Dammi retta, fa un prova per un paio di settimane evitando i media, veri e propri iptonizzatori del ventunesimo secolo, al limite iscriviti a qualche RSS che ti interessa per l’attività! Vedrai che il mondo sarà più bello (come in realtà è) rispetto a quello che descrivono i Gufi! 🙂

E adesso me ne ritorno a mollo nelle calde acque Jamaicne e domani si parte per Miami, ciao!

 

🙂

  3Commenti

  1. Claudio   •  

    Sono daccordissimo con te.
    Peccato o per fortuna siamo in pochi a capirlo.
    Anche se non faccio parte di evolution travel.

  2. Annamaria   •  

    Sono a S. Paolo in Brasile, sto per tornare a casa dopo oltre 20 giorni di vacanza 🙂 mai ascoltato un notiziario (e lo faccio poco anche in Italia), al limite ho visto un po’ di notizie locali.
    Mi dispiace contraddire ma la crisi si sente anche da questa altra parte del mondo…e non ascoltare le notizie o fare parte di un gruppo di privilegiati – ancora – non credo che possa significare che tutto va bene!!
    Ciao!!

  3. Luca Baldisserotto   •     Autore

    Ciao Annamaria, mai detto di far finta di niente, certo come ho scritto, qualche problema c’è, ma da qui a piangere il morto ogni giorno ce ne passa! D’altra parte è normale che ci siano periodi di assestamento, in ogni attività, in ogni aspetto della propria vita e in ogni periodo. Credo sia importante saper gestire il proprio atteggiamento (il privilegiato è chi ci riesce), senza abbatersi quando le cose vanno meno bene e senza eccessivi entusiasmi quando vanno meglio. Quello che volevo dire nel mio articolo, è che purtroppo i media fanno risaltare sempre il peggio e lo amplificano pure: tutto ciò non è utile a nessuno!
    Ciao e buon rientro! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.