Qual è il tuo gruppo dei pari?

Mi è piaciuta molto una discussione del nostro forum aziendale in cui alcuni Promotori sottolineano l’importanza di collegarsi in tempo reale coi colleghi ad inizio giornata lavorativa. In che modo? Beh…per chi svolge la propria attività nel web, gli strumenti a disposizione per farlo sono la chat e il telefono: oggi racchiusi in uno strumento formidabile e per di più gratuito, cioè Skype o Msn! In Evolution Travel usiamo principalmente Skype, un po’ meno diffuso rispetto a Msn, ma più leggero, senza fronzoli, più veloce.

Con questo strumento hai sott’occhio una lista di utenti/colleghi che si aggiorna man mano che ognuno si connette o disconnette, quindi sai chi è “al tuo fianco” per poterlo contattare in caso di bisogno, per richiedere informazioni o uno scambio di opinioni. 

Ogni mattina si collegano online gruppi più o meno grandi di promotori che si aiutano fra loro, al fine di svolgere al meglio la propria attività! Questa rete di connessioni è una fonte inesauribile di informazioni che fa, molte volte, la differenza fra il riuscire fare o non fare una vendita.

Per gruppi non intendo solo quelli facenti capo a un Prg, ma anche qualsiasi altro che si forma spontaneamente sulla base delle simpatie e competenze o gli stessi gruppi dei Prg che si intrecciano e si allargano online nel Network intero, alla ricerca di competenze turistiche (Prp), marketing o vendita specifiche!

Raccomando, nella scelta dei colleghi, di dare la precedenza alle competenze, comprovate dai risultati, piuttosto che alle simpatie, se il fine è sviluppare l’attività con successo! Se poi ci sono entrambe le componenti, MEGLIO! 🙂

Anzi mi permetto di dare delle dritte per scegliere il prorpio gruppo online:

  • evita di scegliere solo in base alle simpatie, dai la preferenza alle competenze e ai risultati comprovati.
  • evita i “vampiri di energia”, cioè colleghi che vedono sempre l’aspetto negativo, si lamentano sempre e si nutrono della tua energia per tirarsi su! Piuttosto scegli colleghi solari e pieni d’entusiasmo: fai attenzione però a non essere tu il “vampiro”! 🙂
  • qual’è il tuo livello in fatto di risultati/vendite? Bene, punta a circondarti di colleghi con standard più alti, questo ti permetterà di crescere!
  • cerca sempre di capire bene quali sono i risultati prodotti dai colleghi con i quali sei in contatto: i risultati contano molto di più di mille chiacchere!
  • circondati di persone che abbiano un forte senso di responsabilità e che siano focalizzati sulla soluzione delle sfide e non sui problemi. Come si fa a capire chi sono? Lo si capisce subito da cosa dicono, da come parlano, dalle domande che si fanno: “Come posso..? In che modo…? Cosa posso fare?. Evita quelli che dicono “…questo non funziona, colpa di quello, colpa di quell’altro, se avessimo questo piuttosto che quello, ecc…”

Ti voglio lasciare con una frase molto bella di un mio amico:
“Non abbassare mai i tuoi standard per compiacere agli altri! Visto che non puoi piacere a tutti, vivi la vita che desideri, così almeno piacereai a te stesso!”

Scegli bene il tuo gruppo dei pari! 🙂

V Day – Beppe Grillo

Ieri sera ho partecipato alla serata V-Day (vaffanculo day) di grillo tenutasi a este (PD).
Grillo, come al solito, in maniera molto incisiva e aggressiva ha snocciolato tutta una serie di informazioni che i più non conoscono e che non conoscevo nemmeno io. Fatti di per sè molto gravi, sdrammatizzati, solo in parte, dalla suo modo ironico di esporli.

Ne ha avute per tutti, dai politici, infatti non sapevo che nell’attuale Parlamento ci fossero 24 condannati definitivi, a tutta una serie di problematiche locali nostre, fra le quali l’emissione, nella nostra zona (veneto e in particolare Monselice – PD) di quantitativi di 4 volte superiori di scorie tossiche emanate dai cementifici!

In queto tour, V-Day, Grillo raccoglie le firme per proporre una nuova Legge che:

  1. Escluda i condannati in via definitiva dal Parlamento.
  2. Preveda un massimo di 2 legislature per i politici.
  3. I parlamentari siano eletti direttamente dagli elettori e non dai partiti, che lui definisce “incostrazioni della politica”.

Bhè..che dire…ho firmato!
🙂

Questo video non è di Este, ma i contenuti sono gli stessi, per ciò che riguarda i condannati presenti in Parlamento, da guardare!

Qual è uno dei valori più importanti nel modello Evolution Travel?

Senz’altro la libertà d’azione e di scelta…e non solo! Quando ho ideato il modello, l’ho voluto il più possibile rispondente alle caratteristiche imprenditoriali mie e di Mioara: libertà, creatività, espandibilità/crescita e varietà!

Cosa intendo?

Libertà:

essere liberi da vincoli contrattuali di fatturato per non vedersi chiudere il contratto, come fanno, invece, molte altre realtà, se non li raggiungi! Essere liberi di scegliere il luogo da dove svolgere la propria attività: casa, ufficio, italia, mondo…! Essere liberi di scegliere il fornitore turistico che si vuole, senza essere obbligati ad usare quelli scelti dalla sede (qui qualcuno potrebbe obiettare: “eh si..ma in questo modo non potremmo mai avere una rosa di TO sulla quale concentrare le vendite ed avere, quindi, delle provvigioni più alte..”! La mia risposta è semplice: “Non baratterei mai la mia libertà di scelta per qualche punto percentuale in più!”. Piuttosto, come suggerito intelligentemente da qualche promotore e da noi subito recepito e approvato, possiamo ottenere la stessa cosa mettendo una lista nell’agenzia online dei TO in ordine di fatturato e con i vari livelli di volumi da raggiungere per poter avere commissioni più alte! Ben venga ed è una cosa che faremo, poi ognuno sarà comunque libero di scegliere il prodotto che ritiene migliore per il proprio cliente, perché vale molto di più la piena soddisfazione del cliente piuttosto che un paio di punti di commissione in più! Libertà d’orario in cui svolgere l’attività! Libertà di lavorare da solo o in gruppo! Libertà di vendere ciò che voglio e a chi voglio! Libertà di vendere in tutto il mondo grazie al web! Libertà di ottenere i risultati che voglio e che mi merito!!
Creatività: Evolution Travel cresce grazie alla creatività di ciascun Promotore! Dal modo in cui ci si pubblicizza, ai prodotti che si vuole proporre a quelli che si creano da zero! Creatività nel modo di vendere, di aiutare i clienti nelle loro scelte, di assemblare prodotti turistici secondo le più singole e originali esigenze! Inventarsi metodi per fidelizzare la propria clientela, così come per acquisirne di nuova, anche senza spendere un euro in pubblicità!
Espandibilità/Crescita: il modello Evolution Travel permette al Promotore di poter espandere la propria attività, di crescere diventando Prp (promotore di riferimento prodotti), Prg, Prl e Pra (promotore di riferimento di gruppo, di linea e di area per il Network). Come Prp ha l’opportunità di moltiplicare le vendite del prodotto di cui è responsabile (come fa il tour operator nel mondo tradizionale) tramite l’intero Network, cioè la rete di Promotori (che rappresentano le agenzie di viaggio del mondo tradizionale). A fronte di ciò ottiene maggiore redditività su tutte le vendite fatte dal Network, redditività tolta dalla parte spettante alla sede: così come succede per la figura del Prg, Prl e Pra. In questo modo l’attività del promotore passa da professionale (lavoratore autonomo) a imprenditoriale, con una moltitudine di soggetti collegati che creano un effetto leva sui propri risultati. E il tutto, senza avere gli investimenti della sede! Una crescita della propria attività, quindi, senza limiti!
Varietà:

il settore di appartenenza del nostro modello, il turismo, soddisfa in pieno il bisogno che ognuno di noi ha di variare! Nemmeno nell’arco di tutta una vita si riuscirà mai a conoscere il mondo intero, c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire e conoscere! Il modello Evolution Travel stesso offre molta varietà: dall’attività di vendita, al marketing, alla creazione di prodotti turistici, alla conoscenza di sempre nuovi colleghi italiani ed esteri con competenze ed esperienze diverse. Si passa dall’on-line all’off-line e viceversa! Strumenti, tecnologia e risorse sempre in evoluzione, in cambiamento!

Insomma il divertimento non manca e certamente non è un’attività per abitudinari incalliti! :)Oggi, molte aziende tentano di copiare il nostro modello, ma tralasciano questi valori che io ritengo fondamentali e si ritrovano con banali reti vendita in cui tutto è deciso centralmente, dai prodotti alle strategie di vendita, al raggio d’azione fino all’ormai anacronistica esclusiva di zona (fulminata dal web).

Le ritengo reti banali, poiché tutto è impostato, rigido e fino a un certo standard ci si può anche arrivare velocemente, ma poi tutto si livella a ciò che un’unica testa ha programmato e per quanto buona sia questa testa, ha pur sempre il limite di essere solamente una!.

Nel nostro caso, invece , pur essendoci, ovviamente delle regole da rispettare, pena l’anarchia, il Network cresce grazie alla libera iniziativa di ciascuno, alla creatività che ognuno può esprimere e concretizzare.

Insomma non solo una rete di “venditori” (lavoratori autonomi, professionisti), ma di coimprenditori che partecipano attivamente, giorno dopo giorno, alla costruzione del loro sistema e del marchio che ognuno rappresenta e valorizza con il proprio impegno e professionalità!
Vedi un altro mio articolo sul concetto di Network: clicca qui!

Idee in anteprima: Road Show Evolution Travel itineranti per il pubblico…

dopo l’esperienza positiva fatta ad inizio anno da Bruno Bottaro con l’India, Lucia Cariglia con il gargano, cioè i 3 appuntamenti formativi sul prodotto che hanno tenuto a Milano, Roma e Montegrotto Terme per i promotori e dopo il successo della convention nazionale del 29 settembre u.s., in cui ben 12 Prp (Promotori di riferimento prodotto) hanno illustrato il proprio prodotto a circa 150 promotori, mi viene spontanea un’idea e devo dire… mi piace molto! 🙂

Perché non fare altrettanto direttamente col pubblico, con una serie di eventi organizzati un po’ in tutta italia? Il pubblico ha l’esigenza di essere ben informato per decidere sulle proprie vacanze e, allora, perché non fargliele vivere dalle voci esperte dei Prp durante una domenica pomeriggio…come andare al cinema o a teatro, si va a vedere e ad ascoltare in anteprima il filmato delle proprie future vacanze!

In una sala da 50/100 posti , Il Prp illustrerà, così come fa per la formazione dei promotori, i vari prodotti, con foto, filmati e raccontando la propria esperienza!

L’ingresso per il pubblico sarà a pagamento, tipo 10 euro a persona e riceverà anche del materiale specifico sui prodotti turistici trattati. Inizialmente l’evento si terrà di domenica pomeriggio e durerà al massimo dalle 2 alle 3 ore! Il pubblico che interverrà, sarà quello che inviteremo dalla nostra lista newsletter che ormai è di circa 300.000 persone e organizzeremo i primi 3 incontri a Roma, Milano e Montegrotto.

Penso che da parte del pubblico sia un’esigenza abbastanza forte, basta guardare il pienone di gente nelle varie fiere turistiche, ma dove nessuno riesce ad avere le informazioni come vorrebbe. Infatti, al massimo in fiera si prende qualche depliant e volantino, non c’è certamente il tempo e ne, gli operatori, sono organizzati per fare un’informazione approfondita!

Per questi motivi e con questa idea, stiamo organizzando un primo test con Bruno Bottaro sul prodotto India e poi chiunque dei Prp che lo vorrà, potrà fare altrettanto!

Gli obiettivi sono:

1)Aiutare il pubblico a capire se il prodotto proposto fa per loro, quindi dare loro molte informazioni per poter decidere, indipendentemente che poi acquistino da noi o da altri. L’obiettivo primario non è vendere, ma fare buonae autorevole informazione, le vendite vengono poi da sé in un secondo momento!

2)Avere la soddisfazione di conoscere i propri clienti dal vivo, dopo che da 7 annici conoscono solamente online!!

Intendiamo organizzare le prime 3 date entro novembre, vi daremo altre informazioni tramite newsletter, email, il mio blog (usate gli RSS per aver segnalati gli aggiornamenti) e quello aziendale usato dalla sede che andrà ondine a breve.

Intanto, se volete, commentate, ciaoo

 

 

 

Chimica Mentale e Alleanza di Cervelli…il Network Evolution Travel

… condivido pienamente la visione di Napoleon Hill nel suo libro “La Legge del Successo – volume 1” per quanto riguarda la forza incredibile che più cervelli messi assieme riescono a produrre. http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__legge-successo-1.php

Si tratta di vera e propria energia…in fin dei conti noi, le cose, l’universo siamo energia pura. Se ci pensiamo bene ogni cosa non è altro che una diversa composizione di atomi e ogni atomo è in continuo e velocissimo movimento, così pure gli elettroni che vi girano attorno ad una velocità incredibile…insomma energia!

Una barra di metallo è all’apparenza solida, in realtà è composta da miliardi di atomi in movimento, ma con una disposizione molecolare che rende l’insieme solido al tatto…e voglio vedere il contrario, se ne prendi in testa una te ne accorgi subito!! 🙂  Ma è pur sempre energia in movimento!

E il cervello? Per quanto mi riguarda penso sia energia allo “stato puro” e quando due cervelli entrano in contatto , il campo energetico che si forma, genera una reazione chimicache emette delle vibrazioni, in grado di condizionare in modo piacevole o spiacevole le due persone!!

Lo stesso vale per gruppi di cervelli che si trovano nello stesso ambiente! Chi parla in pubblico, inconsciamente avverte subito, se qualche elemento della platea è ostile, così come ognuno di noi quando capita di stare all’interno di un gruppo, percepisce subito il tipo di energia che ne scaturisce!

L’incontro fra più menti in sintonia forma un’alleanza di cervelli e crea per razione chimicauna mente superiore che mai sarebbe possibile avere, stando da soli. E’ per questo che le opere più grandi ed incredibili sono prodotte da magnifiche e straordinarie alleanze di cervelli!

Se vogliamo proporre una metafora, possiamo paragonare la singola mente ad una pila.Immaginate ora di mettere in contatto 1.000 pile, quanta energia ne scaturisce, rispetto ad una solamente?

Un altro vantaggio è che una singola pila, da sola si scarica, insieme a molte altre ha sempre l’opportunità di caricarsi!

Questa è la forza

del gruppo, dell’alleanza di cervelli, del Network Evolution Travel!!

Col passare di ogni singolo giorno, diventa netta la percezione dell’aumentare di questa energia, a mano a mano che aumentano le menti positive e che apportano il loro contributo.

Un esempio eclatante è stata la Convention Evolution Travel tenutasi il 29 settembre u.s. all’hotel gardaland, in cui 150 promotori e una ventina di persone della sede si sono incontrate per una giornata intera. Chiunque percepiva nettamente un incredibile energia di positività avvolgente…sembrava quasi di vedere e sentire un campo elettrico al di sopra delle nostre teste!

Tutto questo ha dato una forte spinta nelle settimane successive, su nuovi progetti, sulle vendite che sono triplicate, su rapporti interpersonali che hanno l’opportunità di migliorare sempre più!

L’alleanza di cervelli, nel nostro Network, si attua ogni giorno tramite la rete, il web con i propri strumenti, ma nulla può sostituire l’incontro fisico e l’energia che ne scaturisce!

I promotori che stanno all’interno di un gruppo frequentandolo e/o che vengono spesso in sede e agli incontri formativi, sanno bene di cosa parlo!!

Oggi stiamo realizzando cose che solo un paio d’anni fa erano, non solo impensabili, ma anche non realizzabili con il numero di cervelli di allora!! E tutti

portano il proprio contributo con energia e passione!

Sono veramente fiero ed orgoglioso che questa Allenza di Cervelli sia a beneficio di tutti per la realizzazione dei propri sogni e sono estremamente curioso ed eccitato nel vivere ogni giorno i progressi del Network e contribuire alla sua crescita!!

Road show: idea diventata realtà!

Domenica 9 dicembre si è tenuto a Roma il primo Road show Evolution Travel aperto al pubblico e la meta turistica trattata è stata l’India di Bruno Bottaro!

Sono passati appena 50 giorni dall’idea esposta sui Road Show, vedi articolo   e già il tutto è diventato realtà , grazie all’impegno del nostro uffico marketing, di una persona del booking per le telefonate di conferma, dell’impareggiabile Bruno Bottaro e con un buon riscontro da parte del pubblico.

col prodotto Africa di Roberto Armani!

Ora vedremo quanti decideranno di viaggiare in India con noi: questo sarà il vero feedback!

La prossima settimana, i promotori del nostro Network, riceveranno una relazione dettagliata sull’evento, dall’ideazione alla realizzazione, con tutti i vari passi da fare, per ripetere con successo l’evento e quali saranno i requisiti che un Promotore dovrà avere per organizzarne uno sul prodotto in cui è esperto!

La bella novità è anche che il pubblico e noi operatori, in questi eventi, abbiamo l’opportunità di incontrarci fisicamente e non solo online! 🙂

Expedia, Lastminute.com, Edreams sono…

… nostri competitor?

Spesso mi sento porre questa domanda, ma la risposta, attualmente, è sempre NO!

Perché? Perché loro praticano l’ecommerce e l’ecommerce nel turismo, in Italia attualmente, funziona solo con gli Hotel, Voli e pachetti dinamici (voli + aereo, solitamente week end).

Infatti, se andate a studiare i loro siti web, la maggior parte dello spazio è dedicato, appunto, ai voli e hotel! Cioè a prodotti da “scaffale” in cui non serve la consulenza di alcuno per procedere all’acquisto. Non serve una consulenza particolare per saper prenotare un 4 o 5 stelle a Firenze, tutti conoscono le caratteristiche di un Hotel. Lo stesso dicasi per i voli, naturalmente quelli con tratta diretta, diverso il discorso per voli complessi, dove serve la consulenza di persone preparate e molto esperte!

Quindi Expedia, Lastminute.com ed edreams, sono web-company focalizzate su prodotti semplici di massa e vendibili automaticamente. E tutti sanno che fanno un ottimo lavoro e un altissimo fatturato, mentre non conosco la redditività!

Noi, pur avendo gli stessi prodotti a disposizione, facciamo principalmente un’altra attività, ossia quella di consigliare/vendere pacchetti vacanza al pubblico, in cui serve l’aiuto al cliente, per comprendere bene se il prodotto che acquista potrà soddisfare i propri bisogni e le proprie aspettative! E qui sta la bravura dei nostri Promotori, ascoltare, capire, trovare e offrire il prodotto giusto!

Ma allora chi sono i nostri competitor? Qualsiasi altro bravo agente di viaggio che sa fare le stesse cose!
In questa competizione che vantaggi abbiamo col nostro modello? Contenimento dei costi e la capacità di sfruttare al massimo le enormi potenzialità del web!

Concludendo, non potremo mai competere

con colossi del genere, i loro prodotti e i loro budget pubblicitari milionari, MA chi se ne frega, noi facciamo un’altra cosa, in cui il successo deriva dalla giusta integrazione uomo/tecnologia!

E quando c’è di mezzo la creatività e l’energia umana, si va sempre ben oltre i limiti della tecnologia che dovrà sempre rincorrere se stessa!

Web 2.0, Evolution Travel cosa sta facendo?

 Ritengo che entro pochissimi anni le aziende  debbano condividere la filosofia del web 2.0, in fin dei conti, oltre ad essere più efficaci, faranno anche meno fatica J

 Il web 2.0 è, in sintesi, il coinvolgimento totale degli utenti che contribuiscono alle decisoni delle aziende, grazie alle sempre più interattive tecnologie. E’ un mondo in cui la comunicazione non è più unidirezionale, ma bidirezionale. 

 Nel web 2.0 le aziende coinvolgono gli utenti nell’esprimere un giudizio sui prodotti comprati, addirittura nello sviluppo e realizzazione! Sono sempre più noti gli spot pubblicitari inventati direttamente dal pubblico e fra le decine di migliaia di proposte, le aziende non fanno altro che scegliere quello più bello, premiarlo e proporlo!

Ad esempio nell’ultimo Superbowl disputato a Miami, ben 2 spot sui 5 di maggior successo andati in onda, erano stati ideati e prodotti dagli utenti, cioè dal mondo del web 2.0!

 Ci sono già aziende che chiedono ai clienti di co-progettare i prodotti e un po’ alla volta diventerà la regola! Ad esempio negli USA la Boing ha aperto un forum in cui ha costituito un Team di 120.000 clienti che scrivono i loro suggerimenti, consigli, esprimono i loro desideri in merito a loro aereo ideale. Oppure la Mattel ha progettato il nuovo fidanzato di Barbie, assieme a 2 milioni di bambine.

Negli USA stanno per nascere le prime fabbriche che costruiscono ciò che i clienti chiedono online al momento.

In Evolution Travel cosa stiamo facendo riguardo al web 2.0? A parte una semplice messa online di un Forum, sempre più popolato dal pubblico , in cui si scambiano informazioni sulle varie destinazioni vacanza e/o cercano compagni dia viaggio, abbiamo messo in atto due iniziative di interazione col pubblico.

La prima, in primavera, con il fotoconcorso ed ha avuto un ottmo successo, poiché abbiamo ricevuto oltre 2.000 fotografie e poi premiato quelle che ci è piaciuta di più.

La seconda, ancora in atto, un videoconcorso in cui abbiamo chiesto agli utenti di mandarci un video delle loro vacanze in cui nominassero almeno una volta il nome di evolution travel a mo’ di spot. Ecco, questa seconda iniziativa, a differenza del fotoconcorso, ha avuto meno successo, magari ci ritorno nei prossimi giorni specificatamente…!

Ma queste non sono che degli assaggi su quello che vogliamo fare nell’ottica del web 2.0!

Infatti, intendiamo implementare nel software evolutionway che gestisce le nostre offerte del sito vendita, dei moduli completamente interattivi con i clienti, in cui potranno scrivere i loro commenti sul prodotto, dare un voto, inserire un video e foto. In questo modo potranno decretare il successo o stroncare un prodotto turistico da noi pubblicato. Se ci sarà una stroncatura, sarà quindi del singolo prodotto e non di evolution travel che anzi ringrazierà e pubblicizzarà la recensione negativa a favore di altri potenziali clienti, al fine di renderli informati! Ovviamente sarà lo stesso per un prodotto di successo.

Altro strumento che renderemo disponibile al pubblico saranno i wiki

con informazioni sulle località indicate nelle varie schede. Un wiki è un software opensource che permette agli utenti di essere dei redattori e di scrivere ciò che sanno di una determinata località, in questo caso, quindi, non giudizi o commenti, ma informazioni utili

sul luogo, su cose da vedere, locali dove andare a mangiare, negozi particolari, ecc. (L’esempio più conosciuto e famoso di wiki è 

wikipedia,  un’enciclopedia del sapere scritta dagli utenti)

Altre cose per il web 2.0? Tempistiche e problemi vari per riuscirci? Certo, ma ve lo scrivo la prossima volta, adesso…vado a nanna

J

 

 

Sono un Ottimista Convinto!

Sono un inguaribile ottimista e sull’ottimismo condivido in pieno il pensiero di Brian Tracy riportato nel suo libro “Abitudini da un milioni di dollari”

 Tratto dal suo libro:

Credo che l’abitudine mentale più utile che possiate acquisire sia l’ottimismo. Gli ottimisti sono di solito le persone più felici, sane, brillanti e influenti di ogni gruppo o società. Le persone imparano a diventare ottimiste pensando esattamente come gli ottimisti. In effetti, si impara a essere ottimisti proprio come si impara a essere pessimisti. Una grande verità è che si diventa ciò che si pensa la maggior parte del tempo!

A che cosa pensano gli ottimisti per la maggior parte del tempo?

Per dirla nel modo più semplice, gli ottimisti pensano a ciò che vogliono e a come ottenerlo, per la maggior parte del tempo! Pensano a dove sono diretti e a come arrivarci! L’idea stessa di pensare a ciò che desiderano li rende felici e positivi. Aumenta la loro energia e sprigiona la loro creatività. Li motiva e li stimola ad aumentare al massimo le loro prestazioni.

I pessimisti, al contrario, fanno l’opposto . Pensano e parlano di ciò che non vogliono per la maggior parte del tempo. Pensano alle persone che non apprezzano, ai problemi che hanno o che hanno avuto in passato e, in particolare, pensano a chi attribuire la colpa per una determinata situazione. E più pensano alle cose che non vogliono e a chi dare la colpa dei loro problemi, più diventano negativi e astiosi. Quanto più diventano negativi, tanto più rapidamente attirano nella propria vita esattamente le cose che non vogliano che accadano!”

Condivido e sottoscrivo! Lo vedo tutti i giorni, sia al lavoro che al di fuori e sono ben contento di far parte della schiera degli ottimisti! :)